Salta al contenuto principale
21 Agosto 2006 | Racconti d'autore

N°21-RACCONTI D’AUTORE

Ettore Guatelli, “La coda della gatta”, IBC Regione Emilia-Romagna, 2005.

“La coda della gatta” è una sorta di catalogo di narrativa museale. Raccoglie gli scritti di Ettore Guatelli, un maestro di campagna (morto nel 2000) che ha fondato a Ozzano Taro (Parma) un incredibile museo di “cose ovvie e minori”, sistemando negli stanzoni di un suo casolare oggetti che vanno dalla carta da macellaio alle falci, dagli imbuti ottenuti ripiegando fogli di latta al puliscifango da scarpe, dai vecchi scarponi all’attrezzatura di un “orsante” che girava l’Europa per far ballare scimmie e orsi.

Il maestro-contadino Guatelli, vivendo in simbiosi col suo museo, è diventato, per curiosità e passione, un “cantore delle umili cose”, un “antropologo senza accademia” che ha raccontato la vita con gli oggetti di chi ha vissuto.


Lettura di Fulvio Redeghieri.

Brano corrente

Brano corrente

Playlist

Programmi